IL PROGETTO DEL NUOVO SITO DI METIERS D’ART CHANEL

View Gallery
3 Photos
IL PROGETTO DEL NUOVO SITO DI METIERS D’ART CHANEL
04_PROJET_CHANEL_VUE_NUIT_HD

IL PROGETTO DEL NUOVO SITO DI METIERS D’ART CHANEL
01_PROJET_CHANEL_ANGLE_HD

IL PROGETTO DEL NUOVO SITO DI METIERS D’ART CHANEL
02_PROJET_CHANEL_CLOITRE_HD

Chanel  aumenta il suo impegno per i suoi Métiers d’art con la creazione di un nuovo sito dedicato che sarà completato nel 2020 con una superficie di 25.500 m² .

Con i suoi  cinque piani e due seminterrati, situati su un’area di 9.000 m2 , presso la Porte d ‘ Aubervilliers, tra il 19 ° arrondissement di Parigi e il comune di Aubervilliers, nel cuore di un quartiere in rapida evoluzione, è concepito per le attività orientate alla moda, e così l’organizzazione verticale dell’edificio riunirà i diversi Métier d’art di CHANEL su un singolo sito, preservando le loro identità individuali come entità indipendenti e autonome.

Il progetto è stato assegnato all’architetto Rudy Ricciotti, vincitore del Grand Prix National d’Architecture, i cui progetti combinano il potere della creazione con una vera cultura costruttiva. Pioniere e sostenitore del calcestruzzo, sublima la mineralità del materiale e facilita la storia costruttiva utilizzando tecniche innovative nei suoi edifici straordinari come il MuCEM di Marsiglia, il Dipartimento di arti islamiche del Louvre, lo stadio Jean-Bouin di Parigi e il museo Jean Cocteau di Mentone. Per Rudy Ricciotti,“La filosofia alla base di questo progetto destinato alla CHANEL Métiers d’art si fonda su una narrativa, quella del rapporto tra la complessità tecnica e scientifica degli artigiani della moda, il loro notevole virtuosismo al servizio del creato e della bellezza e l’estrema natura tecnologica delle mie costruzioni. È un reciproco elogio della complessità – quello di un edificio impostato per raggiungere un livello senza precedenti – e del rapporto con la conoscenza “.

Costruito con cemento innovativo, un’elegante cornice che richiama il mondo dei tessuti sarà costruita su un’exostruttura. La concezione scavata dell’edificio consentirà l’integrazione di flessibilità e precisione nella disposizione degli spazi di lavoro – laboratori creativi e di produzione – al fine di riunire i collegamenti, seguire l’evoluzione delle loro attività e delle esigenze specifiche e di raggruppare i servizi così come i mezzi logistici. La fornitura di illuminazione naturale sarà prioritaria così come lo sarà il comfort igrotermico per tutte le stagioni; le tecniche innovative favoriranno l’efficienza energetica, così come il comfort e il benessere degli occupanti. Nella zona centrale ci sarà uno spazio verde aperto accessibile dai corridoi interni che circondano l’edificio.

L’impegno storico di CHANEL nei Métiers d’art risale alla sua fondatrice, Gabrielle Chanel, che già collaborava con i più grandi artigiani del suo tempo nella creazione dei suoi prodotti iconici, come il calzolaio Massaro per la produzione dei famosi due tone shoe (1957), il maestro gioielliere Goossens per la sua bigiotteria barocca (1954) o lo specialista dei fiori in tessuto, Lemarié, che produce esclusivamente le famose camelie, emblemi della Maison, dagli anni ’60.

Avendo iniziato le sue acquisizioni nel 1985, pioniere in questo campo, la House of CHANEL ha fornito lo sviluppo sostenibile per diversi decenni alle diverse entità, raggruppate sotto Paraffection, e situate in diversi siti, in particolare a Pantin, Aubervilliers e Parigi. I giocatori vitali del mondo della moda e del lusso, partner indispensabili di Karl Lagerfeld, il suo studio di creazione e gli atelier di prêt-à-porter e di alta moda CHANEL, i Métiers d’art di CHANEL magnificano le creazioni di ogni collezione della Maison, grazie a la loro esperienza tradizionale ma innovativa.

Per Bruno Pavlovsky, Presidente della moda di CHANEL: “Questo straordinario e ambizioso progetto sarà un luogo per servire sia la creazione che l’innovazione tra i Métiers d’art e la Maison di CHANEL, così come i Métiers d’art e gli altri loro clienti e sarà uno spazio creativo aperto all’esterno. Questo nuovo sviluppo immobiliare parigino sarà unico tanto per le sue qualità urbane e architettoniche quanto per la sua funzionalità e i suoi obiettivi in ​​termini di innovazione e sviluppo sostenibil

 

Print Friendly, PDF & Email
Facebookinstagram

redditpinterestmail
Mostra social
Nascondi social