Milano vibra al ritmo della Fashion Week

View Gallery
12 Photos
Milano vibra al ritmo della Fashion Week
_DAN0623

Alberta Ferretti

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
ferretti (1)

Alberta Ferretti

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
del core

Del Core

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
cavalli

Roberto Cavalli

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
cavalli2

Roberto Cavalli

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
fendi

Fendi

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
fendi2

Fendi

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
fendi3

Fendi

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
ferretti2 (1)

Alberta Ferretti

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
ferr (1)

Alberta Ferretti

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
_DAN0816

Alberta Ferretti

Milano vibra al ritmo della Fashion Week
_DAN0436

Alberta Ferretti

Milano vibra ora al ritmo della Fashion Week Primavera-Estate 2022. Uno sguardo ai primi giorni delle passerelle.

Con oltre 125 spettacoli dal vivo, presentazioni ed eventi in calendario dal 21 al 27 settembre, questa settimana sarà piena delle migliori creazioni moda e degli avvistamenti di celebrità.

Partendo da Fendi  che debutta in presenza di Kim Jones, lo sguardo resta incantato anche da  Alberta Ferretti, Del Core e  Roberto Cavalli con la prima prova in passerella di Fausto Puglisi.

La donna di Lopez e la donna Fendi sono ‘empowered

Fendi

La quarta collezione di Kim Jones è la prima ad andare in scena dal vivo tra le sfilate della Milano Fashion Week con uno spettacolo ispirato all’estetica disco e all’universo dell’artista Antonio Lopez, vicino al couturier Karl Lagerfeld.

In un cenno al periodo di massimo splendore dello Studio 54 e del glamour da discoteca degli anni ’70, le modelle sono scese in passerella con top in caftano, abiti fluttuanti di seta e tailleur pantalone taglienti per la presentazione della collezione donna primavera/estate 2022.

“Questo è il mio primo spettacolo dal vivo per Fendi, ed è una celebrazione”, ha detto Jones i”La nostra donna si è lasciata andare un po’: sta uscendo, si traveste. Siamo stati tutti rinchiusi per così tanto tempo che penso che sia ciò di cui tutti abbiamo bisogno in questo momento”.

Jones, che è stato nominato direttore artistico per Fendi womenswear e couture lo scorso settembre,  ha detto di aver guardato a un logo disegnato a mano dall’illustratore di moda Antonio Lopez trovato negli archivi del marchio come base per la sua collezione.Le pennellate di Lopez adornano top e abiti in kaftano color crema. Le sue opere d’arte erano presenti anche sulle borse.

In una nota Jones afferma “Mentre guardavo l’eredità di Karl alla casa, ho anche guardato intorno a lui, ai suoi contemporanei – a chi era interessato”, e ancora :”la mia Fendi è multi generazionale”, continua Jones, “è per tanti tipi di donne diverse, che vogliono sentirsi bene con se stesse. La donna di Lopez e la donna Fendi sono ‘empowered'”.

“Quello che vogliamo: serate estive divertenti e chic per passeggiare tra questi look ispirati allo Studio 54 e far ballare i nostri ubriachi”

La donna si vibra leggera per Alberta Ferretti

Alberta Ferretti

Dal canto suo,  Alberta Ferretti ha disegnato i contorni di una donna bohémien che rinasce come da un bozzo trasformandosi in una farfalla leggiadra e mutevole. Una ” leggerezza coriacea” utile per vivere questo presente secondo la stilista e che si esprime nella collezione “Touch & Feel”  di abiti da sogno romantici e leggeri, corpetti a farfalla  nei pants stampati, drappeggi e crinoline applicate mimano le ali dell’animale, nei colori  rubino,  turchese, a smeraldo, all’ametista. La fluidità dei volumi, morbidi e ariosi, le linee sinuose, la leggerezza dei tessuti scivolati e impalpabili. Lini, sete e chiffon  rendono eterea l’idea di una bellezza che non ha età.

Sfila per Alberta Ferretti  Gigi Hadid, alla sua prima comparsa in passerella alla Milano Fashion Week 2021 .

Mood xxl per Del Core

Del Core

Del Core ( applaudito dalla Anna Wintour in prima fila alla sfilata) , tra elogio della natura e costumi da ballo, ha puntato tutto sull’oversize. Ruches, cappelli o maniche si vivono in XXL.

La femminilità ruggisce come una tigre per Roberto Cavalli

Roberto Cavalli

Fausto Puglisi al suo debutto in passerella per  Roberto Cavalli rievoca la celebre stampa di tigre della collezione Autunno Inverno 2000/2001 la vera protagonista della passerella. La belva fiera e selvaggia  spunta sulle maxi gonne a ruota, i top second skin, i body e gli abiti con spacco, nella versione originale d’archivio o rivisitato in forme ancora più ruggenti. Ma anche le iconiche stampe zebrate, leopardate e floreali dominano la passerella Cavalli.

La settimana è in gran fermento e tra  le sfilate più attese restano Etro, MM6 Maison Margiela, Versace, Philipp Plein e Giorgio Armani e non ultimo Moncler (Con Mondogenius , il 25 settembre, il brand presenterà la nuova collezione su cui hanno lavorato undici talentuosi designer  durante una sfilata condotta da Alicia Keys  con star di tutto il mondo).

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social