Cyclogyro: il nuovo fantastico progetto di Air Taxi

air taxi cyclogyro cyclotech

L’universo delle auto volanti potrebbe non essere poi così fantasioso e distante come sembra. Protagoniste del futuro eliche rotanti per mezzi omnidirezionali, dal design accattivante

In un mondo che corre veloce a caccia della perfetta elettrificazione su quattro ruote, diventano protagoniste del futuro eliche rotanti per mezzi omnidirezionali, dal design iper accattivante: gli eVTOL.

La ricerca nel mondo degli eVTOL – piccoli aerei che utilizzano l’energia elettrica per decollare e atterrare verticalmente, nati grazie ai progressi nella propulsione elettrica e alla crescente necessità di nuovi veicoli per la mobilità aerea urbana – vedono un progetto firmato CycloTech – la società austriaca impegnata nella ricerca e nello sviluppo di sistemi di propulsione alternativi – che potrebbe stabilire un nuovo standard, poiché utilizza quella che dice essere una tecnologia unica nel settore dell’aviazione… il Cyclogyro

Il progetto di Air Taxi di CycloTech utilizza infatti la rielaborazione di un’elica marina Voith-Schneider adattata per l’uso in aria, ossia il Cyclogyro.

Protagonista un’elica che sarebbe in grado di fornisce non solo il decollo e l’atterraggio verticali, ma anche la manovrabilità omnidirezionale e la capacità di volo in avanti che si è dimostrata più efficiente durante i test nella galleria del vento.

“Il nostro rotore offre una combinazione di vantaggi”, ha dichiarato a un noto tabloid il CEO di CycloTech Hans-Georg Kinsky. “L’agilità estremamente elevata grazie al controllo diretto dell’ampiezza e della direzione della spinta, il design compatto e la transizione stabile in una modalità di volo in avanti efficiente offrono un’ampia gamma di possibilità per l’uso in varie applicazioni”

Al momento CycloTech è alla ricerca di un partner dell’aviazione che possa aiutarlo alla completa realizzazione del modello e verificare tramite i test in aria la reale fattibilità, soprattutto per riuscire a disporre il mezzo di tutte le certificazioni necessarie alla messa in aria.

CycloTech stima comunque di poter disporre di un Air Taxi Cyclogyro in circa cinque anni e prevede inoltre interessanti destinazioni d’uso come il soccorso di emergenza. Stimando inoltre che un primo progetto di aerotaxi avrà un’autonomia compresa tra 25 e 90 miglia e costi circa il 20% in meno rispetto ai progetti ad ala fissa o agli elicotteri.

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social