Black Leaders in Fashion. Il nuovo progetto youtube dedicato ai talenti neri della moda

YouTube ha appena pubblicato la sua nuova programmazione fashion incentrata sui talenti neri nel settore della moda. Questo progetto fa parte dell’impegno della piattaforma video per amplificare le voci nere e supportare il movimento Black Lives Matter.

Il 13 ottobre il canale Fashion & Beauty di YouTube ha caricato cosi  una playlist di programmazione intitolata Black Leaders in Fashion. Lo scopo di questo è di agire come una piattaforma sociale per amplificare voci nere, opinioni, storie e talenti. Utilizzando il seguito di massa di YouTube e la presenza internazionale, è un ottimo podio per la crescita del pubblico di Black Lives Matter. Alcuni dei contenuti coinvolti provengono da grandi nomi dell’industria della moda come Virgil Abloh, Grace Wales Bonner, Naomi Campbell, Stella Jean e Samuel Ross per citarne alcuni.

Allora cosa c’è dentro? C’è un film di moda “Thinkin Home” di Jeano Adwards su otto giovani uomini persi per le strade della città giamaicana di Portmore, che cercano di ritrovare la strada di casa. Ognuno è molto elegante nella collezione SS21 di Grace Wales Bonner. Ci sono sfilate di moda, ad esempio, la collezione SS21 di Louis Vuitton Men e una selezione dell’Africa Fashion Week. C’è un’intervista con la guru della bellezza nigeriano-americana Jackie Aina di Naomi Cambell; parla con stilisti neri come Stella Jean e Jerry Lorenzo (la sua etichetta di basi di lusso low-key, Fear of God, è uno dei marchi più in voga a Los Angeles) e guide pratiche della consulente di moda e designer Tremaine Emory (meglio conosciuto con il suo alias Denim Tears).

Il talento spazia da grandi nomi del settore come Virgil Abloh e Samuel Ross, il cui marchio di streetwear A-COLD-WALL * fonde uniformi della classe operaia britannica con elementi di sartoria Savile Row, a stelle nascenti come Adebayo Oke-Lawal che insiste sul fatto che la sua etichetta di Lo streetwear urbano africano, Orange Culture, è più di una semplice linea di abbigliamento, ma un movimento culturale. C’è anche Laduma Ngxokolo che crea sublimi capi colorati di maglieria per il suo marchio Maxhosa, e Felisha Noel (una newyorkese di origini Grenadiane, famosa per il suo marchio di lifestyle Fe Noel e che annovera Beyoncé tra i suoi fan. Al momento ci sono 13 video, ma YouTube più YouTube promette molti più contenuti, a tempo debito.

“YouTube ospita voci e prospettive diverse e abbiamo l’opportunità unica di utilizzare la nostra piattaforma per mettere in luce i talenti della moda nera e far crescere il loro pubblico su YouTube”, afferma Derek Blasberg, responsabile della moda e della bellezza, YouTube. “Solo lo scorso anno, abbiamo visto contenuti incredibili che sollevano voci diverse e la programmazione che presentiamo oggi e che negli anni a venire si basa su questo lavoro. Ora più che mai, è fondamentale non solo supportare, ma concentrarsi sui nostri creatori, marchi, designer e professionisti della moda neri ”

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social