Expect the unexpected

View Gallery
4 Photos
Expect the unexpected
Courtesy SUMMIT One Vanderbilt (2)

Expect the unexpected
Courtesy SUMMIT One Vanderbilt (11)

Expect the unexpected
Courtesy SUMMIT One Vanderbilt (7)

Expect the unexpected
Summit_Exterior

SUMMIT One Vanderbilt, l’osservatorio multisensoriale che incanta New York

Avvolti dalle meraviglie di Manhattan e dagli edifici simbolo che scandiscono lo skyline, tra digital art, tecnologie innovative, lounge restaurant, terrazze open air e un senso di vertigine, il nuovo osservatorio SUMMIT OV aperto nel grattacielo One Vanderbilt svela una dimensione inedita della città. In una promenade esperenziale sospesa a 370 metri di altezza…

Welcome to SUMMIT OV, il nuovo osservatorio immersivo da cui ammirare un panorama senza eguali, circondati a 360° dalle icone che si stagliano in tutto il loro splendore: dall’Empire State Building al lucente Chrysler, dalla Freedom Tower ai palazzi storici di Park Avenue, da Central Park a Coney Island. In un viaggio che coinvolge letteralmente i cinque sensi, l’innovativo grattacielo One Vanderbilt, sorto accanto al fascino di Grand Central Terminal, ha inaugurato una nuova percezione di New York. Una destinazione all’avanguardia – divenuta in breve tempo la principale attrazione della città – scandita da imponenti vetrate a tutta altezza, sky box in cristallo a picco sullo skyline, eleganti cocktail bar, giardini pensili e vertiginose terrazze all’aperto. Dedicato agli amanti del brivido, un ascensore trasparente – pensato come un parallelepipedo in cristallo – conduce nel punto di osservazione più alto di Manhattan, mentre per chi è appassionato di gourmand Aprés e il café SUMMIT Terrace – guidati da Danny Meyer – regalano esperienze culinarie a 350 metri di altezza. Concepito come una cittadella multisensoriale e un’oasi en plain air, l’accuratezza dell’interior design creato da Snøhetta – spiega Anne-Rachel Schiffmann, direttore dello studio – trasforma i quattro livelli di entertainment in uno spazio immersivo che abbraccia il paesaggio urbano di New York, tra arte integrata, suoni, illuminazione e un panorama inedito. Una coinvolgente sensazione di appartenenza amplificata dall’installazione artistica AIR ideata da Kenzo Digital in collaborazione con il development SL Green Realty Corp., con l’idea di modificare drasticamente il modo in cui si osserva lo skyline. «AIR è un’esperienza pensata come un’entità vivente che respira grazie all’utilizzo multisensoriale dei materiali, dei suoni e delle luci. Una storia che si evolve, portando i visitatori sempre più in profondità nell’esperienza stessa fino a diventarne parte». Attraverso l’uso di specchi e di vetri su ogni superficie strutturale, lo spazio appare così infinito, audace, senza una forma fissa: un caleidoscopio imponente da cui scaturisce un nuovo senso di equilibrio e di curiosità. Il percorso immersivo è immaginato come un viaggio in diverse tappe e in costante evoluzione: in Transcendence 1 i riflessi combinati alla trasparenza danno la sensazione di camminare in uno spazio sconfinato, mentre il gioco diviene protagonista in Affinity costellato da centinaia di sfere riflettenti. Transcendence 2 rivela invece una nuova percezione del sottostante e Unity coinvolge gli esploratori in uno skyscape in continua mutazione. Privo di limiti visivi, SUMMIT OV di notte cambia radicalmente la sua ambiance, avvolto da giochi di luci visibili in tutta la città, un autentico faro che brilla su Manhattan: «New York City è la mia casa e la mia costante fonte di ispirazione – spiega Kenzo Digital – e con AIR ho voluto creare un luogo che condividesse l’inebriante senso di aspirazione e di ispirazione che la città offre a chiunque la visiti. Un faro che rende omaggio a tutto ciò che New York è, può essere e sarà…». Avvolti dalla sensazione di fluttuare nel vuoto, sospesi a osservare il fermento di una new Renaissance.

 

SUMMIT One Vanderbilt

45 E 42nd St – New York

Ingresso: Grand Central Terminal

www.summitov.com

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social