Chiara Ferragni entra nel Board of Direction di Tod’s e il marchio sale in borsa

Chiara Ferragni in Falconeri - Ph Courtesy of Falconeri

Chiara Ferragni entra nel board of direction di Tod’s. Lo conferma stamattina il marchio guidato da Diego Della Valle sui suoi canali ufficiali. Su LinkedIn si legge: “L’impegno sociale, la solidarietà, la sostenibilità nel rispetto dell’ambiente e il dialogo con le giovani generazioni sono sempre più importanti. Su questa base, il Gruppo Tod’s nomina Chiara Ferragni come membro del Consiglio di Amministrazione. Siamo certi che la conoscenza di Chiara del mondo dei giovani, unita all’esperienza dei membri del Consiglio, possa costruire un gruppo di pensiero dedicato alla solidarietà, con un forte focus sul mondo dei ragazzi, che oggi più che mai deve essere ascoltato”.

Imprenditrice digitale, influencer e stilista. Si stima che oggi le attività di Chiara Ferragni, la cui ascesa è appena stata raccontata nel film The Unposted, valgano oltre 40 milioni di euro. Neo mamma per la seconda volta, la Ferragni entra nel board of direction di Tod’s. Un ingresso ben accolto dalla finanza, il marchio infatti vola in borsa. Il titolo sale del 13,58% a quota 32,62 euro. Nel complesso “l’effetto Ferragni” vale 100 milioni sul capitale che cresce passando da un valore di 945 milioni a 1.050. La collaborazione con Chiara Ferragni sarà fondamentale per avvicinare il marchio all’universo dei più giovani.

“Ringrazio Diego Della Valle per la fiducia e il rispetto nei miei confronti come donna e come manager”, spiega Chiara Ferragni, imprenditrice digitale e icona del Made in Italy. “Entrare a far parte del Gruppo Tod’s significa dare voce alla mia generazione attraverso una delle eccellenze dell’Italia nel mondo”.

“Sono molto lieto che Chiara Ferragni sia entrata a far parte del nostro C.d.A.”, afferma invece Diego Della Valle, Presidente del Gruppo Tod’s. “La conoscenza di Chiara del mondo dei giovani sarà sicuramente estremamente preziosa. Insieme cercheremo di costruire progetti di solidarietà e sostegno per chi ne ha bisogno, sensibilizzando e coinvolgendo sempre più le nuove generazioni in questo tipo di operazioni”.

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social