Stella McCartney scandisce il ritmo di Milano Fashion Week

Stella McCartney

Un dehors davvero speciale allestito da Stella McCartney, nei pressi della boutique milanese in via Santo Spirito 3, per il lancio della sua nuova collezione genderless, “Shared“, realizzata as usual con tessuti eco-friendly, tipici del marchio. All’interno del dehors una bella sorpresa… sarà possibile ascoltare la musica inedita della rock star – bassista dei Beatles – e papà della stilista Sir Paul McCartney. Non manca una social room che sottolinea l’aspetto giocoso della nuova collezione.

Inizia così Milano Fashion Week 2020, all’insegna della musica e un ritmo scandito dalla designer dell’iconica “Falabella”. Stella McCartney inaugura con un brillante fuoriprogramma la stagione phygital della moda milanese e il suo calendario ufficiale ricco di eventi.

Stella McCartney festeggia il suo nuovo goal: “Shared”, la prima collezione genderless del marchio che ha l’obiettivo di conquistare il gusto della Gen. Z. Una collezione che ridisegna i valori della diversità e della positività, anche grazie alle stampe ideate dall’illustratore londinese Will Sweeney.

Per Stella McCartney Shared è un’esplorazione giovanile e senza genere di un collettivo internazionale legato da stili e valori condivisi. Esprime individualità, diversità e positività di fronte al cambiamento climatico e alla rivoluzione sociale. Una versione audace e pertinente di streetwear ma di lusso, curato per la community impegnata nel cambiamento globale, senza paura di difendere ciò a cui tiene.

Il dehors di Stella McCartney resterà aperto fino al 26 settembre e sarà visitabile dalle 11:00 alle 19:00, ovviamente nel rispetto delle disposizioni imposte dall’emergenza sanitaria, per cui sarà ammesso solo un numero limitato di ospiti, che oltre a poter toccare con mano la capsule collection fall-winter 2020, avrà l’occasione di entrare in contatto con l’esperienza famigliare della stilista. Infatti al suo interno oltre alla musica di Paul McCartney, sarà possibile perdersi tra le pagine dei libri di fotografia esposti della madre Linda.

 

Print Friendly, PDF & Email
Mostra social
Nascondi social